Giornata Nazionale degli Alberi

Giornata Nazionale degli Alberi

Il 21 novembre in Italia si celebra la Giornata Nazionale degli Alberi per ricordare e valorizzare il ruolo fondamentale che boschi e foreste ricoprono per il noi e il nostro pianeta.

Già nell’antica Roma gli alberi erano considerati indispensabili alleati per una vita sana: si piantavano alberi in occasione di celebrazioni e di ricorrenze, i boschi erano spesso consacrati alle divinità, pratiche d’altri tempi, che sottendono un rispetto verso l’ambiente che andrebbe ripristinato.

La Giornata nazionale degli Alberi, come la conosciamo noi oggi, è stata codificata da una legge del 2013, che conferma l’obbligo per alcuni Comuni di piantare un albero per ogni nato, individuando un’area sul proprio territorio comunale da destinare a forestazione urbana.

Ad oggi, circa il 30% della superficie mondiale risulta ricoperta da foreste, di cui solo il 7% da foreste primarie intatte.

Un recente rapporto annuale della Global Forest Watch (GFW) rivela che negli ultimi tre anni sono scomparsi circa 120.000 chilometri quadrati di foresta tropicale a causa della deforestazione.

A fronte di una crescita esponenziale della popolazione mondiale e dell’atteso incremento dei catastrofici effetti del riscaldamento globale, come pensare di evitare il tracollo se non cogliendo ogni occasione per tutelare le risorse ancora disponibili sul nostro pianeta?

Gli alberi sono un patrimonio da salvaguardare, qualunque opportunità per ricordarlo è necessaria.

Ma cosa fanno per noi gli alberi? Perchè sono così importanti?

  • Nei mesi più caldi abbassano le temperature di 1-3°;
  • Si nutrono della CO2 dell’atmosfera per trasformarla in foglie e legno;
  • Migliorano la qualità dell’aria e contribuiscono a ridurre l’inquinamento acustico;
  • Immagazzinano e purificano l’acqua, influenzando positivamente sia la quantità che la qualità delle falde acquifere delle città;
  • Migliorano la qualità della vita, offrendo luoghi tranquilli e ricreativi, invogliando all’attività fisica e favorendo socialità e integrazione;
  • … Ma la cosa più importante di tutte è che producono ossigeno, elemento vitale per la nostra sopravvivenza!

Non dimentichiamo poi che proprio dagli alberi e dalle piante l’uomo ha imparato nei secoli a estrarre sostanze naturali per il benessere di corpo e mente. Pensiamo ad esempio al sandalo, che riduce lo stress, calma l’aggressività, l’agitazione e grazie alle sue proprietà decongestionanti è un toccasana per i problemi delle vie respiratorie; oppure consideriamo il cedro, potente antibatterico, efficace per combattere la ritenzione di liquidi.

Tanti sono gli esempi che potremmo fare, ma solo uno merita di essere approfondito: il Tea Tree Oil.

Tea Tree Olio Essenziale Adegua 1 (1)

Il Tea Tree Oil infatti è un antibatterico, cicatrizzante, antivirale ed antimicotico naturale e può essere utilizzato sia per le affezioni esterne che per quelle interne. È efficace contro l’acne, le infezioni, i funghi, le punture di zanzara, la dermatite seborroica e molto altro ancora.

Una o due gocce di Tea Tree Oil sono sufficienti per tutti i trattamenti e possono essere applicate direttamente sulla pelle o diluite in acqua prima dell’utilizzo. Il Tea Tree Oil è molto efficace anche se mischiato con olio di mandorla, olio di cocco o aloe vera: le proprietà idratanti di queste essenze moltiplicano le proprietà benefiche del Tea Tree Oil e favoriscono il trattamento delle aree più sensibili.

Clicca qui per scoprire di più sul Tea Tree Oil, da oggi disponibile anche nella pratica confezione doppia